È finalmente terminata l’opera di aggiornamento dall’archivio online di Talp con la digitalizzazione degli ultimi numeri mancanti ma soprattutto la riorganizzazione di quelli già presenti per renderli più fruibili.

Si può dichiarare concluso il progetto, iniziato molti anni orsono, di mettere disponibili e liberamente scaricabili online sul sito FST tutti i numeri di Talp dal 1 al 50.
Adesso dal menu principale, cliccando sulla voce “Talp”, è possibile accedere all’archivio, che, per ogni numero, contiene una pagina col sommario e la foto di copertina. In fondo alla pagina, un ulteriore link consente di accedere alle scansioni in formato PDF del numero in questione.
E’ inoltre disponibile una funzione di ricerca: dalla pagina “Ricerche in archivio Talp”, sempre raggiungibile dal menu principale, è possibile cercare una o più parole chiave dentro i singoli numeri.

Se qualcuno vuole fare qualche segnalazione su cose da correggere e/o integrare può scrivere a​ admin@speleotoscana.it o a comunicazione@speleotoscana.it.

Un progetto che ha richiesto (non pochi) anni e che si era bloccato più volte per vari motivi. Adesso, grazie alla collaborazione di un po’ di volenterosi, è stato portato finalmente a termine.
Un ringraziamento va quindi a quanti hanno collaborato, in particolare:

A Danilo Magnani per il prezioso ed indispensabile contributo che ha dato e che continua a dare sia in questo progetto che in altri.
Ad Alessandro Biagi per aver inserito, a tempo di record, buona parte dei sommari. Grazie mille Alessandro!
A Gionni Bernabini che ha collaborato al progetto fin dall’inizio e si è occupato (all’epoca) di scansionare svariati numeri ed inserire i dati nel vecchio sistema ed in seguito di integrare, controllare e completare i numeri mancanti.
Ad Antonio Del Magro che ha scansionato un bel po’ di numeri.

Ai componenti delle varie Commissioni Editoriale che si sono succeduti negli anni, in particolare Lucia Montomoli e Luca Deravignone per aver dato l’incipit al progetto e fornito quasi tutto il materiale.
A tutti coloro che hanno ideato, partecipato e fatto partire il progetto, ormai alcuni anni fa.
Se abbiamo dimenticato qualcuno… ci perdonerete!