Nov 142022
 

Stanno prendendo il via proprio in questi giorni le operazioni preliminari propedeutiche al test di colorazione dell’Abisso Tripitaka che la Commissione scientifica FST ha in programma di effettuare a breve e concludere entro l’anno e poter così elaborare i risultati già nei primi mesi del nuovo anno. Nelle ultime settimane si sono susseguite varie riunioni della Commissione per mettere a punto tutto il piano operativo, una sorta di road map per organizzare le squadre che si avvicenderanno nei vari compiti previsti.

Nel fine settimana appena trascorso due squadre hanno posizionato il Fluorimetro ed i “Bianchi” nei punti prestabiliti, mentre il lancio del colorante è previsto per fine mese precipitazioni permettendo. Data la conformazione della grotta e la presenza di acqua anche in periodi particolarmente siccitosi come questo a partire dai – 200 dall’ingresso (650 s.l.m.) si è deciso di scegliere quella come quota minima per il lancio, saranno utilizzati non meno di 2 KG di fluoresceina. Successivamente altre squadre si occuperanno del recupero e sostituzione dei captori per un totale di 4 sostituzioni o ritiro finale nel caso dell’ultimo captore che dovrebbe avvenire a ridosso di Capodanno.

Se tutto va come previsto per i primi mesi dell’anno la Commissione scientifica dovrebbe essere in grado di fare nuova luce sui percorsi dell’acqua.

Nov 032022
 

IX° Congresso regionale di speleologia FST

A distanza di 9 anni dall’ultimo congresso, Campiglia marittima 2014, è giunto il momento per la speleologia toscana di ritrovarsi e confrontarsi. Con l’obiettivo di un nuovo appuntamento dove presentare le varie attività realizzate o in programma dei gruppi, ricerche, esplorazioni e tutto quello che di nuovo c’è nella speleologia toscana, si è insediato alcune settimane fa un comitato organizzatore che ha iniziato a gettare le basi per organizzare il nuovo congresso della Federazione Speleologica Toscana.

Il luogo prescelto è il suggestivo borgo medievale di Vicopisano in provincia di Pisa, in posizione relativamente centrale per poter essere raggiunto agevolmente da tutta la Toscana, l’amministrazione comunale preventivamente interrogata si è dimostrata estremamente interessata e disponibile ad ospitare l’evento mettendo a disposizione alcuni degli spazi più suggestivi del caratteristico centro all’ombra della rocca del Brunelleschi quali il Teatro Verdi ed il Palazzo Pretorio.

“Nei giorni 29-30 aprile e 1 maggio 23 si terrà, nella città di Vicopisano (PI) il IX° Congresso della Federazione Speleologica Toscana aps dal titolo “TOSCANA IPOGEA”.
Il Congresso, che inizierà nel pomeriggio di sabato 29 aprile, sarà preceduto dall’Assemblea ordinaria annuale, che si svolgerà presso la sala/cinema del circolo ARCI l’Ortaccio durante la mattina.
Il Congresso, articolato in varie sessioni tematiche, sarà rivolto agli speleologi, ai Gruppi grotte, ai geologi, agli archeologi ed a quanti altri si occupino di conoscenza, tutela e valorizzazione del patrimonio paesaggistico del sottosuolo.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE AL CONGRESSO
Sarà possibile pre-iscriversi con tariffa agevolata compilando apposito modulo presente sulla pagina “Toscana Ipogea Vicopisano 2023”, sino ad esaurimento posti, entro il giorno 1 aprile 23, allegando la ricevuta di pagamento da effettuarsi con bonifico (IBAN FST IT83 T076 0102 8000 0001 0770 501) o bollettino postale o tramite PayPal la causale del pagamento dovrà riportare “partecipazione IX Congresso FST tipologia (indicare A o B)”.

link PayPal

Sarà possibile iscriversi anche dopo tale data fino al giorno 24 aprile 23 sul sito e successivamente presso la segreteria del Congresso con tariffa maggiorata di € 5,00.


TIPOLOGIE DI ISCRIZIONE
Sono previste due tipologie di iscrizione al IX Congresso
A) Iscrizione base € 20,00 per ricevere i gadget, accedere alla presentazioni dei lavori/progetti e tavole rotonde in programma , visitare le sale espositvie presso il Palazzo Pretorio e visitare la Buca della cava di Uliveto 1061 T/PI (Vavavuma) e la Rocca della Verruca

B) Iscrizione base+atti congressuali € 25,00.
Per le iscrizioni fatte dopo il 1 aprile 3 alla tariffa prevista saranno aggiunti € 5,00.

Per iscriversi e/o proporre la presentazione di un progetto da esporre durante i lavori del congresso, è possibile compilare gli appositi moduli direttamente online nella sezione dedicata.

Ecco il link ad una mappa interattiva con i principali punti di interesse del congresso, la Segreteria sarà allestita nel Foyer del teatro e sarà possibile registrarsi anche direttamente in loco.

Di seguito il programma dettagliato del Congresso:

Sabato 29 aprile
Pomeriggio
15.00 – 20.00 Apertura segreteria – registrazione partecipanti
15.00 – 20.00 Allestimento sala espositiva con poster
17.00 – 18.00 Apertura del congresso e saluto delle autorità
18.00 – 20.00 Presentazione dei lavori/progetti dei Gruppi associati e dei poster
20.00 – 24.00 Cena e Proiezione del film LA TOMBA di Roberto Tronconi

Domenica 30 aprile
Mattina
09.00 – 11.00 Presentazione dei lavori/progetti dei Gruppi associati e dei poster
11.00 – 11.30 Coffee break
11.30 – 13.00 Tavola rotonda sulle attività delle Commissioni federali
13.00 – 14.00 Pranzo
Pomeriggio
14.30 – 16.30 Presentazione dei  lavori/progetti dei Gruppi associati e dei poster
16.30 – 17.00 Coffee break
17.00 – 19.00  Tavola rotonda sulle attività delle Commissioni federali
19.00 – 24.00 Cena e Musica dal vivo

Lunedì 01 maggio
Mattina
09.00 – 11.00  Presentazione dei lavori/progetti dei Gruppi associati e dei poster
11.00 –  11.30 Coffee break
11.30 – 13.00 Tavola rotonda sulle attività delle Commissioni federali
13.00 – 13.30 Chiusura lavori

Ott 132022
 

Lo scorso fine settimana si è tenuto presso il ristorante “La Pollaccia” di Retignano, il corso di 2° livello SSI organizzato dalla Commissione scientifica FST su “tecniche di rilievo”, corso che ha visto una nutrita ed attenta partecipazione dei 21 allievi iscritti.

La commissione scientifica FST, con questo corso, si prefiggeva l’obiettivo di gettare le basi per una omogeneizzazione sia delle metodologie di rilievo, tradizionali o derivanti dall’utilizzo di nuove tecnologie, sia per quanto riguarda l’elaborazione e la resa dei dati ottenuti, in modo da creare una sorta di “linguaggio comune” e favorire così una più semplice comprensione e circolazione delle informazioni.

E chissà che questo percorso non porti prima o poi anche ad un nuovo corso, questa volta di livello avanzato, per poter affinare ancora di più tecniche e metodi.

Un doveroso ringraziamento va ai docenti Leonardo Piccini, Marc Faverjon e Danilo Magnani che si sono alternati alla conduzione delle sessioni didattiche del corso, la soddisfazione emersa dai giudizi degli allievi è la dimostrazione ancora una volta della estrema professionalità della speleologia toscana.

Ott 052022
 

La commissione editoriale annuncia che il numero 58 di Talp è in stampa.

Sostenendo la Federazione Speleologica Toscana con un contributo di 10€ sarà possibile ricevere a casa due numeri di Talp, é possibile effettuare il versamento in due modi:

Versare un contributo 10,00 euro sul c.c.p. n. 10770501
Effettuare un bonifico bancario su IBAN: IT83 T076 0102 8000 0001 0770 501 intestato a: FEDERAZIONE SPELEOLOGICA TOSCANA c/o Museo di Storia naturale del Mediterraneo Via Roma 234, 57127 Livorno

NOTA BENE: è possibile versare contributi maggiori, daranno diritto a ricevere 2 numeri ogni 10€.In ogni caso si prega di inviare a talp@speleotoscana.it copia del versamento effettuato e il nominativo/i e l’indirizzo/i a cui devono essere spediti i numeri di TALP. E’ possibile ricevere tutti i numeri di TALP fino al 53 in blocco a fronte di un contributo di 100€. Attenzione: alcuni numeri sono esauriti.

Specifiche per l’invio di materiale da pubblicare su TALP

FIGURE E FOTO

È spesso capitato di dover lavorare con foto a risoluzione troppo bassa; questo ha comportato in alcuni casi il riadattamento, ed in altri l’inevitabile eliminazione. Mandare foto inadeguate comporta un aspetto peggiore per la pubblicazione e, di conseguenza, un aspetto peggiore dell’articolo che vorreste condividere con gli altri. Seguendo alcune piccole regole questo può essere facilmente evitato.

Quando una foto viene pubblicata a centro pagina le sue dimensioni sono circa 14 cm x 10 cm, che a 300 DPI (la qualità minima di stampa richiesta) fa 1654 x 1181 pixel. Questo significa che se volete essere sicuri della qualità, queste sono le misure minime a cui attenersi. Se la foto è un pò più piccola non è un problema, ma diminuendo la dimensione scende anche la qualità e quindi saremo costretti a ridurre la misura dell’immagine pubblicata o, nel caso sia veramente piccola, a non pubblicarla affatto. Le foto vanno mandate in formato TIFF oppure JPG, preferibilmente a bassa compressione; niente GIF, PNG o altri formati, né tanto meno come parte di documenti PDF e peggio ancora WORD.

Se volete che le foto vengano inserite esattamente dove le avete predisposte voi nell’articolo e con il relativo commento, sarebbe opportuno allegare uno schema di come le vorreste o magari l’articolo montato in PDF o WORD, in modo che in fase di creazione del numero venga rispettata la disposizione originariamente pensata per l’articolo.

TESTI

I testi vanno consegnati come documento di testo: Rich Text Format (.rtf), OpenOffice o Word (.doc), senza particolari marginature o impaginazioni di sorta, senza foto ed immagini inserite.

Sono invece necessari:

titolo
eventuale sottotitolo
nome e cognome dell’autore del testo
eventuale autore delle foto, se è unico per tutte le foto-Gruppo/ente/associazione di appartenenza.
Facoltativa, ma gradita, eventuale bibliografia.

Il testo può essere diviso in capitoli.

ALCUNE NORME E REGOLE DI SCRITTURA:

•unità di misura: sono simboli, non sono abbreviazioni, quindi non necessitano del punto. Sono definite da internazionali e quindi: metro si scrive m e non mt o peggio mt.;

• la punteggiatura è sempre seguita da uno (uno solo, ma almeno uno) spazio, mai preceduta da uno spazio;

• gli spazi fra le parole sono necessari ma sono sempre uno solo. Non possono essere usati per aggiustare la lunghezza della frase;

• le iniziali maiuscole accentate (ma anche le minuscole) si fanno con l’apposito carattere, mai con la lettera normale e l’apostrofo, eventualmente basta inserire la corrispondente minuscola dopo il punto e il correttore farà il resto (esempio: E’, e’ errato, È, è corretto);

• la punteggiatura esclamativa o interrogativa va inserita una volta sola, anche se siete emozionati, per cui mai !!!! né ??? o !?!?;

• i puntini di sospensione sono tre per regola, evitate di metterne di più.

RILIEVI E CARTE

I rilievi e la cartografia devono essere inviati nei formati JPG o TIFF nelle dimensioni reali di stampa, quindi con disegno e caratteri leggibili adatti ai vari formati:

– rilievo/cartografia a doppia pagina: misure cm 30 x 19;

– rilievo/cartografia a una pagina: misure cm 14 x 19;

– rilievo/cartografia a mezza pagina: misure cm 14 x 12;

– rilievo/cartografia a ¼ di pagina: misure cm 7 x 9.

Nel rilievo deve essere riportato: il dislivello dall’ingresso al fondo, numero di catasto, sigla della provincia e nome della grotta, data, autori dei rilievi, gruppi speleologici. In una tabella a parte possono essere inseriti gli altri dati: comune, località, area carsica, quota d’ingresso, coordinate chilometriche Gauss Est – Nord, dati metrici di sviluppo della grotta, ecc. Sia i rilievi che le cartine (geografiche, geologiche, ecc…) devono avere riportata la scala grafica.

Set 232022
 

CENS – Villa Scirca (Sigillo – PG) 11 – 13 novembre 2022

A novembre si terrà un corso nazionale di aggiornamento per istruttori CAI con tema “La speleogenesi alla luce di conoscenze, analisi e conclusioni che descrivono compiutamente e in modo completo l’origine, l’evoluzione e la morfologia dei sistemi carsici”

Il corso si svolgerà presso la Scuola della Montagna e l’Ostello del Volo, a Villa Scirca (Sigillo – PG). Per maggiori dettagli scarica il volantino