Mar 062015
 
P1090046

Comunicato 

La Federazione Speleologica Toscana (FST) raccoglie la maggioranza dei gruppi speleologici della Toscana e da anni, grazie ad essi, porta avanti ricerche e studi scientifici nelle aree carsiche e sulle loro sorgenti.

Per attitudine la FST ed i suoi soci conoscono benissimo lo stato delle cavità. La nostra assidua frequentazione ci permette di conoscere le dirette conseguenze delle attività umane la dove pochi le possono vedere. Uno sconsiderato sfruttamento delle risorse del nostro paesaggio porta inevitabilmente a fenomeni di inquinamento e impatto ambientale sugli habitat naturali, conseguenze che in molti, prima o poi, subiranno. 

P1090046Elementi imprescindibili come l’acqua, elemento particolarmente delicato dei nostri ambienti che, partendo dal suolo sotto forma di gocce attraversa le cavità ipogee e sfocia a valle come sorgenti carsiche, che secondo alcuni studi, saranno l’unica riserva idrica potabile dei prossimi decenni; le specie viventi, che popolano le profondità della terra; gli speleotemi custoditi nelle grotte, che registrano i cambiamenti climatici dei passati millenni caratterizzando la storia del nostro pianeta, fanno comprendere che tutelare il tesoro racchiuso all’interno delle nostre montagne, dalle Alpi Apuane all’Arcipelago Toscano, non dovrebbe essere un pretesto ma un dovere morale.

La FST auspica che la politica toscana riesca a trovare il giusto equilibrio fra la tutela attiva dell’ambiente e il mondo delle attività produttive attraverso una giusta e adeguata regolamentazione.

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)