Lug 052016
 

Questo messaggio deve essere corto, perché l’audio che trovate è lunghissimo.

E’ il messaggio personale che mi ha mandato Marianna mentre si rientrava a casa dal Belagaio, registrato sull’onda delle emozioni vissute sabato a diversamente speleo.
Marianna è collega di lavoro, è amica, è la compagna che mi fa sicura in arrampicata, è la ‘fighetta lombarda’ come amo definirla, sempre vestita con i giusti abbinamenti, gli occhi leggermente ben truccati che ti guardano quando parla. Mary è bella dentro e fuori, è solare, testarda e cocciuta, generosa, rompi balle. E’ come noi, solo non ci vede, ha perso la vista piano piano.
Prendetevi questi 13 minuti e ascoltatela parlare di Speleologia, di come è fatta una grotta, dei suoni, degli odori, del vento, delle concrezioni, del buio, dell’Esplorazione e della voglia di rimanere dentro.
Un messaggio per tutti quelli che hanno partecipato, per  quelli che non sono potuti venire, per quelli che si interrogano sul senso di scendere in grotta con persone come Marianna.
Buona Speleologia, comunque la si voglia vivere.
Eleonora

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)